Antibiotico-resistenza: Settimana mondiale dell’OMS dedicata al tema

È in corso la Settimana mondiale degli antibiotici (World Antibiotic Awareness Week – World Health Organization), promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per sensibilizzare la popolazione sul corretto uso degli antibiotici e sui rischi connessi al fenomeno dell’antibiotico-resistenza (AMR). Il 18 novembre, in coincidenza con la conclusione della Settimana mondiale, ricorre invece la Giornata europea sulla consapevolezza degli antibiotici (European Antibiotic Awareness Day), promossa dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle infezioni (ECDC).

Secondo la recente analisi dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), le infezioni da super-batteri potrebbero provocare circa 2,4 milioni di morti in Europa, Nord America e Australia tra il 2015 e il 2050 se non saranno intensificati gli sforzi per arginare la diffusione della resistenza agli antibiotici. Anche piccole ferite procurate in cucina, interventi chirurgici minori o malattie come la polmonite potrebbero diventare potenzialmente letali. Avere degli antibiotici efficaci è vitale per la medicina moderna. I pazienti in chemioterapia o sottoposti a trapianti, per esempio, contano su questi farmaci per prevenire infezioni e complicanze. L’AMR è dovuta soprattutto all’uso inappropriato di sostanze antimicrobiche – compresi gli antibiotici – negli ambiti della salute umana, dell’agricoltura e delle produzioni zootecniche e alla contaminazione ambientale. Per tale ragione, non solo le iniziative di contrasto, ma anche le campagne di comunicazione sul tema saranno incentrate sul concetto di salute globale (approccio “One health”).

In Italia le istituzioni sanitarie (Ministero della Salute, AIFA e Istituto Superiore di Sanità) nel corso della settimana puntano a ribadire  con le proprie iniziative l’importanza di un uso e di una prescrizione corretti di questi farmaci.

Il Ministero della Salute ha fissato nel  Piano Nazionale di Contrasto della Antimicrobico-Resistenza (PNCAR) 2017-2020 il percorso che le istituzioni nazionali, regionali e locali devono compiere per un miglior controllo della resistenza agli antibiotici nei prossimi anni. È stato inoltre istituito un “Gruppo di lavoro per il coordinamento della strategia nazionale di contrasto dell’antimicrobico-resistenza” (GTC), con il mandato di coordinare, monitorare e aggiornare il Piano e la Strategia nazionale di contrasto dell’AMR, al fine di armonizzare le strategie già in atto in maniera disomogenea nel Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *